Allievo Antonio Ascani, Matricola 650


Questo ero io! Clicca qui !! Questo sono io! Clicca qui !!


La prima eredità del collegio è stata l'obbligo di leva in marina: dieciotto mesi!!!!!!!!, per fortuna a Roma, dove non c'e' il mare, ma una bella collina con tante antenne e una caverna: il Cincnav-Comedecent, località la Storta (è tutto un dire). Era il 1982 tempo di mondiali. Per fortuna a Roma gli Ex non mancavano, ed in particolare con il vecchio Igor, er Banana e co er Betti abbiamo urlato Forza azzurri (non posso dire Italia per par condicio). La seconda eredità, più positiva, e' stata la passione per il mare ed in particolare per la vela. Così ricominciando dal Trasimeno per passare al Tirreno ho ripreso ad andar per mare. Erano gli anni dall' 89 al 97. In questo periodo, più precisamente nel 95, con l'idea di partecipare al trofreo Accademia, ho contattato il buon Sandokan-Serra allora responsabile dell'organizzazione, ma un suo trasferimento ad altra sede ci impedì di rivederci. L'ultima eredità: un rapporto edipico con le donne. Forse la scarsa esperienza adolescienziale, per cause di forza maggiore, non ha certo favorito l'approccio confidenziale con l'altro sesso, comunque ci sto lavorando; non è mai troppo tardi. Con questo non è che che sia uno sfigato; convivo da ben sette anni. Per chiudere il breve curriculum vitae post-morosiniano, cito l'ultimo contatto alla x-files con Colaprico, giornalista di Repubblica inviato per il terry (così chiamiamo qui il terremoto del '97); un'aperitivo ed è subito scomparso.